Lancio della campagna 2XSì

2xsì per l’acqua pulita, il suolo fertile e per la nostra salute

Berna, 24 marzo 2021 – L’iniziativa per l’acqua potabile pulita e l’iniziativa per una Svizzera senza pesticidi propongono soluzioni per affrontare le grandi sfide dell’agricoltura di oggi. Esse offrono i periodi di transizione necessari e la sicurezza di pianificazione per forgiare un’agricoltura svizzera sociale e orientata alla natura di cui beneficiamo tutti – e non solo il business agroalimentare.

Per questo motivo, un gruppo consistente lancia oggi la campagna nazionale 2xsì che conta con la partecipazione della popolazione. Il 13 giugno 2021, il popolo svizzero avrà l’opportunità di stabilire una linea di condotta importante per la politica agricola: Verso un cambiamento agro-ecologico, verso una natura intatta e cibo sano – o invece verso un ulteriore avvelenamento delle nostre acque e dei nostri suoli. L’iniziativa per una Svizzera senza pesticidi sintetici e l’iniziativa per l’acqua potabile hanno obiettivi comuni con approcci diversi: proteggere l’ambiente, promuovere la diversità degli insetti e delle specie in generale e assicurare la produzione di cibo sano oggi e in futuro. Entrambe le iniziative vogliono un’agricoltura per agricoltori e consumatori, ma anche per l’ambiente e la diversità della natura.

Stop ai danni di esposizione ai pesticidi, all’uso eccessivo di antibiotici e all’iperfertilizzazione.

Il Parlamento ha purtroppo sospeso la riforma della politica agricola svizzera, sottraendo così per gli anni a venire il fondamento per un’agricoltura più ecologica e più sana. Le due iniziative sono quindi un passo avanti assolutamente necessario. Con un doppio sì, l’ambiente sarà meno inquinato da pesticidi tossici e saranno fermati sia l’uso eccessivo di antibiotici sia la fertilizzazione eccessiva.

Inoltre, la Svizzera saprebbe distinguersi come pioniere di un’agricoltura di alta qualità e pronta per il futuro. Le due iniziative offrono l’opportunità che la scienza, la ricerca e la pratica si adattino presto ai cambiamenti imminenti. Con o senza iniziative: L’agricoltura intensiva è sotto pressione e deve scuotersi. La mortalità degli insetti, l’inquinamento dell’acqua, la perdita di fertilità del suolo e il rapido cambiamento del clima sono problemi che non possono essere ignorati e richiedono modifiche nell’agricoltura.

Creare sicurezza di pianificazione

Al contempo, la tolleranza della società verso i pesticidi e i loro residui nell’acqua potabile e nel cibo sta diminuendo. Persino corporazioni come la Syngenta prevedono che tra dieci anni si useranno molto meno pesticidi di oggi. Le iniziative creano quindi sicurezza di pianificazione e, dato i lunghi periodi di transizione di 8 a 10 anni, permettono che il cambiamento sia accettabile per tutti e che coinvolga ognuno. Ciascuno avrà il tempo sufficiente per adattarsi alle nuove circostanze.

Campagna di voto

Oggi un forte comitato lancia la campagna 2xsì. È sostenuta da WWF Svizzera, Greenpeace, Pro Natura, Aqua Viva, Medici per l’ambiente, BirdLife Svizzera e dalla Federazione Svizzera di Pesca.